fbpx

Monopattino elettrico: le regole per la mobilità in città

Il monopattino elettrico è il nuovo grande amore degli italiani

Dal 2020 abbiamo assistito a una vera e propria esplosione nel campo delle vendite del comparto E-Mobility. Un successo frutto sicuramente di questo periodo storico, con la pandemia Covid-19 a farla da padrona e il singolo cittadino chiamato a scegliere tra lo spostarsi utilizzando gli affollati mezzi pubblici e un mezzo di trasporto individuale, quindi più sicuro sul fronte del contagio, ed ecologico. E un successo dovuto anche al famoso “bonus mobilità” che ha incentivato moltissimi cittadini a optare proprio per una mobilità sostenibile.

Le città italiane sono state dunque letteralmente invase dai monopattini elettrici: un fattore sicuramente positivo se si pensa al tema dell’inquinamento, ma che ha comportato più di qualche disagio dal punto di vista della viabilità, con la messa in pratica di comportamenti poco ortodossi e pericolosi da parte degli utilizzatori. 

Ed è proprio per questo che il legislatore è intervenuto con una normativa diretta a disciplinare la mobilità del monopattino elettrico su strada.

Le fonti normative

La normativa di riferimento per l’uso dei monopattini elettrici è rappresentata dalla legge 28 febbraio 2020, n.8 che ha convertito con modificazioni il decreto legge c.d. “decreto milleproroghe” equiparando i monopattini elettrici ai velocipedi (le biciclette). In questo modo, il legislatore ha dato attuazione al decreto 4 giugno 2019 del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha introdotto la sperimentazione della circolazione su strada proprio dei monopattini elettrici, prorogata fino al 27 luglio 2022 e valida anche per i segway, hoverboard e monowheel.

ISCRIVITI alla nostra newsletter!

La disciplina

Innanzitutto, per poter spostarsi su strada con un monopattino elettrico non è richiesta la patente di guida e non sussistono particolari prescrizioni in termini di immatricolazione, targatura e copertura assicurativa (quella per la responsabilità civile verso terzi non è ancora obbligatoria per i mezzi privati ma lo è invece per quelli in condivisione).

Il monopattino elettrico deve tuttavia presentare alcune caratteristiche indefettibili:

  1. deve essere dotato di un motore elettrico con un limite massimo di potenza di 0,50 Kw (500 watt);
  2. non deve presentare posti a sedere perché chi guida un monopattino elettrico può farlo solo in posizione eretta;
  3. deve disporre di un limitatore di velocità che non consenta di superare i 25 km/h quando si circola su strada e i 6 km/h nelle aree pedonali;
  4. deve essere dotato di un campanello per le segnalazioni acustiche;
  5. devono essere presenti luci bianche o gialle anteriori e luci rosse e catadiottri rossi posteriori per le segnalazioni visive;
  6. deve riportare la marcatura CE prevista dalla direttiva 2006/42/CE.

Chi può guidare un monopattino elettrico

Analizzate le caratteristiche del monopattino elettrico, spostiamo la nostra attenzione su chi utilizza questo mezzo di trasporto. Sono due i requisiti che bisogna tenere a mente: il primo è che l’età minima prevista per poter guidare un monopattino elettrico è 14 anni.

Il secondo è che non è richiesto alcun titolo abilitativo (la patente).

Comportamenti da tenere alla guida un monopattino elettrico: casco obbligatorio per i più giovani!

Guidare contromano o portare un’altra persona a bordo sono sicuramente comportamenti che vengono posti in essere frequentemente da chi utilizza il monopattino elettrico. Attenzione però: sono vietati. Vediamo dunque quali sono i comportamenti da tenere:

  1. i conducenti del monopattino che hanno un’età compresa tra i 14 e i 18 anni devono obbligatoriamente indossare un casco idoneo;
  2. guidare tenendo sempre entrambe le mani sul manubrio, eccezion fatta quando sia necessario segnalare la manovra di svolta;
  3. procedere su un’unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e comunque mai affiancati in più di due;
  4. non si possono trasportare altre persone, oggetti e animali. E non si può farsi trainare o trainare un altro veicolo;
  5. quando sussistono condizioni di scarsa visibilità i conducenti hanno l’obbligo di indossare il giubbotto catarifrangente o le bretelle riflettenti ad alta visibilità;
  6. è vietato utilizzare il cellulare durante la guida, se non tramite auricolari;
  7. è vietato guidare per chi è in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di stupefacenti.

ISCRIVITI alla nostra newsletter!

Dove si può circolare con il monopattino elettrico

È consentito circolare su strade urbane dove vige un limite di velocità massima non superiore ai 50 km/h dove sia consentita la circolazione delle biciclette e sulle strade extraurbane, se dotate di pista ciclabile e solo all’interno di questa.

La circolazione sulla carreggiata deve avvenire cercando di tenersi il più vicino possibile al lato destro mentre sui marciapiedi è consentita ma solo trasportando a mano il mezzo di trasporto.

Le sanzioni

A quali sanzioni si può andare incontro in caso di un uso scorretto dei monopattini elettrici? Innanzitutto va detto che la materia è disciplinata sia delle normative di riferimento sia dal Codice della Strada visto e considerato che, come detto prima, il monopattino è equiparato ai velocipedi.

Le sanzioni vanno da una multa da 100 a 400 euro per chi viola le norme sull’età minima, sulla tipologia di strade su cui è possibile circolare, sui limiti di velocità e sull’obbligo di luci a bordo.

Sempre dai 100 a 400 euro è l’ammontare della multa per chi invece circola con un monopattino avente caratteristiche tecniche diverse da quelle previste.

Da 50 a 200 euro è invece la sanzione pecuniaria prevista per chi viola le norme sulla circolazione su un’unica fila, sull’obbligo del casco protettivo, sul divieto di trasportare altre persone, oggetti e animali. E per chi non indossa il giubbotto catarifrangente nelle ore di buio.

Per tutte le altre violazioni, come ad esempio la guida in stato di ebbrezza, si applica quanto disciplinato dal Codice della Strada.

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle novità di settore e sui nostri prodotti, iscriviti alla nostra newsletter!

Ti è piaciuto questo articolo?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Leave a comment

Shopping Cart
Torna su